Questo sito utilizza cookie e tecnologie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione sul sito www.alimentigatti.it senza modificare le impostazioni dei cookie accetti le nostre politiche sulla privacy, che puoi vedere nel dettaglio al link http://www.alimentigatti.it/cookie-policy

Vaccinare il gatto, quello che devi sapere sulle vaccinazioni

Le vaccinazioni del gatto si dividono in due gruppi: obbligatorie e non obbligatorie. Della prima categoria fanno parte i tre vaccini che compongono la cosiddetta "trivalente", ovvero rinotracheite (herpes virus), calicivirosi (calici virus) e gastroenterite virale (panleucopenia).

Queste tre malattie infettive, allo stato attuale della medicina veterinaria, non possono essere curate in quanto non esistono terapie: il vaccino rappresenta quindi nei loro confronti l'unica difesa. Sono profilassi obbligatorie, quindi dovrai vaccinare il tuo micio anche se vive in casa e non ha mai contatti con altri gatti.

Il tasso di contagiosità di queste malattie è tale, infatti, da coinvolgere qualsiasi soggetto indipendentemente dal suo stile di vita. Si tratta di infezioni gravissime, il cui esito è spesso mortale e che comportano per il gatto grandi sofferenze.

Vaccinare il gatto, quello che devi sapere

Quindi, non rischiare: segui le profilassi con i tempi e le modalità previste e assicurerai al tuo piccolo amico una vita lunga e serena. I gatti vanno vaccinati a partire dalle 8-10 settimane di età; prima di allora, il loro sistema immunitario è ben protetto dagli anticorpi del latte materno.

Una volta effettuati i tre vaccini di base, il micio sarà coperto per la durata di un anno: alla scadenza indicata sul libretto delle vaccinazioni dovrai sottoporlo al richiamo annuale, così da rinnovare l'efficacia della profilassi.

In alcuni casi particolari (gatto che frequenta gli spazi esterni; gatti provenienti da colonie, gattili o altri contesti promiscui) il veterinario potrà aggiungere alla trivalente uno o più vaccini facoltativi: i principali sono FeLV (leucemia felina), peritonite infettiva felina (FIP), clamidiosi e antirabbica.

Quest'ultimo, generalmente facoltativo, è richiesto obbligatoriamente all'estero, in alcune zone del territorio italiano e alle esposizioni feline.

Per saperne di più sulle vaccinazioni del gatto Ragdoll >>