Questo sito utilizza cookie e tecnologie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione sul sito www.alimentigatti.it senza modificare le impostazioni dei cookie accetti le nostre politiche sulla privacy, che puoi vedere nel dettaglio al link http://www.alimentigatti.it/cookie-policy

Stampa

Firma la petizione: Stop Vivisection - Alimenti animali online

Firma la petizione: Stop Vivisection - Alimenti animali online

Pet Shop Store con il suo sito web alimenti animali online promuove e pubblicizza questa petizione per fermare la vivisezione.

Mancano 14 giorni alla conclusione di questa monumentale iniziativa e sono arrivati a circa 902.000 firme già raccolte tra tutti i paesi d'Europa. Incrociando le dita si può raggiungere il traguardo prefissato.
Occorrono 1.000.000 di firme per chiedere l'abolizione della vergognosa legge europea sulla vivisezione, aiutaci a raggiungere il traguardo!

Alimenti animali online stop alla vivisezione

Se vuoi firmare anche tu la petizione, clicca sul seguente link e segui le indicazioni www.stopvivisection.eu/it/content/sign-online

Stampa

Alimenti Animali - Love Food OIPA e Almo Nature

Alimenti Animali - Love Food OIPA e Almo Nature

Alimenti Animali - Love Food OIPA e Almo Nature

L'ormai consolidato sodalizio tra OIPA e Almo Nature si è rinnovato anche quest'anno attraverso la campagna Love Food: un’iniziativa solidale che, oltre a riservare a tutti i consumatori di cibo per cani e gatti uno sconto del 33% ogni 2 prodotti acquistati, ne ha destinato un terzo all'OIPA.

La campagna si è svolta durante i mesi di maggio e giugno 2013 attraverso una imponente campagna mediatica ma non solo. I volontari OIPA attivi su tutto il territorio nazionale hanno presidiato le principali piazze italiane, negozi per animali, eventi canini e felini per far conoscere l'iniziativa solidale.

Ma la grandezza della Love-Food sta nella partecipazione delle persone che scegliendo di nutrire il proprio gatto e il proprio cane con i prodotti Almo Nature, rendono possibile aiutare concretamente tanti animali bisognosi ed in difficoltà applicando quel principio di solidarietà sociale che rivendica il primato del diritto sull'economia in un contesto economico fondato sulla logica del capitalismo consumistico.

Promuovere la solidarietà, proteggere e supportare i membri più deboli e vulnerabili è l'incipit da cui scaturisce un’equa ed equilibrata distribuzione delle risorse per una democratica diffusione del benessere sia tra gli uomini che tra gli animali. Ringraziamo Almo Nature per questa lezione teorico-pratica di solidarietà sociale che tanto bene fa al cuore.

 

(Fonte sito web OIPA)

Stampa

Alimenti Gatti - Il gatto Siberiano - Allevamento SkyBerian’s

Il gatto Siberiano - Allevamento di Gatti Siberiani SkyBerian’s

Alimenti gatti siberiani

Il Gatto Siberiano delle Foreste è una razza felina molto antica. Le sue origini risalgono al lontano medioevo in una zona imprecisata della taiga russa e non in Siberia come il nome lascerebbe supporre.

Si suppone che la nascita della razza sia dovuta all’incrocio tra il gatto selvatico che popola ancora quelle zone della Russia (felis silvestris) ed il gatto domestico europeo al seguito dei pellegrini che visitavano quelle zone. L’ibrido ,risultato dall’accoppiamento,  nel corso dei secoli è diventato il gatto che oggi conosciamo come siberiano, presente in tutto il mondo grazie a numerosi allevamenti.

Gatto Siberiano Felis Silvestris
Gatto Siberiano Felis Silvestris

Il gatto siberiano è il progenitore di molte razze feline a pelo semilungo tra i quali possiamo annoverare il Maine Coon, il Norvegese delle Foreste, l’Angora e il Turco Van.

Le prime testimonianza scritte dell’esistenza di un “gatto siberiano” risalgono ad una mostra felina del XVIII secolo, ma è solo nel 1889 che la razza viene in qualche modo riconosciuta essendo menzionata nel libro di Harrison Weir “Our cats and all about them” in cui, oltre a descriverne le caratteristiche peculiari, si fa riferimento alla sua presenza  nella grande esposizione felina del 1871 organizzata dallo stesso Weir in Inghilterra.

E’ invece del 1960 il primo avvistamento, lungo le sponde del fiume Neva vicino Leningrado (oggi San Pietroburgo), di un gatto con la conformazione strutturale del siberiano ma con gli occhi blu e  le punte scure tipiche dei gatti a gene himalayano. La colorazione era quindi del tutto identica a quelle oggi visibili in tante razze quali il Siamese, il Ragdoll o il Sacro di Birmania. Questa particolare varietà del gatto siberiano è chiamata Neva Masquerade ed è oggi riconosciuta da numerose associazioni feline.

Il Siberiano è un gatto strutturalmente molto grosso che raggiunge il suo pieno sviluppo solo dopo 4-5 anni di vita. I maschi possono arrivare a pesare fino a 10Kg e le femmine fino a 6Kg.

Gatto Siberiano Neva Masquerade
Gatto Siberiano Neva Masquerade

Grazie alle sue origini nella taiga russa, il siberiano è dotato di una cute spessa, una pelliccia a tre strati idrorepellente e di unghie particolarmente robuste adatte anche a scalare la roccia. Come conseguenza questa razza sopporta benissimo anche temperature molto rigide e si ammala molto raramente.

La pelliccia tende a non fare nodi e non richiede una grande manutenzione. Basta una bella spazzolata una volta a settimana per rendere contento il nostro amico, anche se, durante il periodo primaverile della muta, è consigliabile aumentare la frequenza delle spazzolate per rimuovere il pelo morto in eccesso.

Il gatto siberiano esiste in tutte le varietà e tipi. Gli unici colori non ammessi, perché non esistenti nel tipo “selvaggio” sono il chocolate (un marrone scuro), il cinnamon (simile all’ocra), il lilac (color lavanda derivato dalla diluizione del  chocolate) ed il fawn (color caramello derivato dalla diluzione del cinnamon).

Contrariamente a quanto si possa pensare viste le sue origini, il gatto ha un carattere estremamente dolce e partecipativo siberiano e non ama stare da solo, cercando continuamente la compagnia del padrone sempre voglioso di coccole e carezze.

Ma la caratteristica più eclatante del gatto siberiano è la sua ipoallergenicità. Il siberiano produce livelli bassissimi della proteina FEL-D1 che è la sostanza responsabile delle pesanti  reazioni  allergiche delle persone sensibili “al pelo di gatto”.

Come tale è un gatto perfettamente adatto anche a chi soffre di asma ed allergie. Più volte abbiamo potuto assistere con i nostri occhi al miracolo di vedere persone che normalmente iniziano a starnutire e respirare male in presenza di gatti, passare intere serate con i nostri siberiani senza risentire minimamente di alcun effetto collaterale.

 

Gianluca Tarei
Allevamento di Gatti Siberiani SkyBerian’s