Questo sito utilizza cookie e tecnologie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione sul sito www.alimentigatti.it senza modificare le impostazioni dei cookie accetti le nostre politiche sulla privacy, che puoi vedere nel dettaglio al link http://www.alimentigatti.it/cookie-policy

In viaggio con il tuo gatto, consigli utili

Viaggiare con il gatto oggi è molto più agevole che in passato: basta informarsi bene, soprattutto in merito al mezzo scelto per la trasferta.

Fra treno, aereo, nave e auto, infatti, vigono regole differenti sul trasporto degli animali domestici, ed è fondamentale essere preparati per non incorrere in fastidiosi imprevisti. In tutti i mezzi, il gatto viaggia sempre ben chiuso nel suo trasportino e deve essere accompagnato dal suo libretto delle vaccinazioni aggiornato.

Oltre che questo documento, alcune compagnie (aeree, di navigazione, ferroviarie) possono richiedere altri certificati o vaccinazioni più particolari, come la profilassi antirabbica, il Passaporto Europeo per animali da compagnia e il Certificato di Buona Salute.

 In viaggio con il tuo gatto, consigli utili

Le tempistiche di questo tipo di "burocrazia" non sono immediate, per cui è necessario provvedervi con un certo anticipo sulla data della partenza. Se scegli l'aereo, in fase di prenotazione dovrai specificare che porterai il tuo gatto con te: potrebbe esserti applicato un sovrapprezzo sul costo del biglietto.

Alcuni regolamenti consentono ai gatti l'accesso in cabina, mentre altri prevedono solo il trasporto in stiva.

In treno, i gatti viaggiano dentro un apposito contenitore (di solito accanto al proprietario) e nella maggioranza dei casi non pagano alcuna tariffa. In nave o traghetto, ai gatti sono riservati appositi locali e non è consentito loro l'accesso ad alcuni spazi; i costi cambiano a seconda della compagnia.

E in auto? Il codice della strada impone che il micio resti chiuso nel suo trasportino e collocato sul sedile posteriore. Mai lasciarlo libero di gironzolare nell'abitacolo o in braccio a qualcuno dei passeggeri: in caso di frenata o altro imprevisto, potrebbe costituire un serio pericolo per tutti.

D'estate, in macchina, il colpo di calore è sempre in agguato: proteggi il tuo piccolo amico inumidendogli spesso il pelo e avendo cura di tenerlo sempre all'ombra. Non lasciarlo mai chiuso da solo nell'auto in sosta.

Per saperne di più >>